7 agosto 2011, Cultura - Politica e società

Quel che è successo dentro alla Diaz

Iwo Jima Chroniclesdi Massimo Calandri

Dieci anni dopo, a questa storia manca ancora la parola fine: sarà la Cassazione a confermare o meno le condanne nei confronti dei super-poliziotti.
E allora vale la pena rileggersi cosa accadde a Genova la notte del 21 luglio 2001: il massacro di 93 persone inermi da parte di chi aveva invece il dovere di proteggere.
E poi ancora due lustri di menzogne, di silenzi, di depistaggi: perpetrando con cinismo le pagine più nere nella storia della Polizia di Stato.
Diaz ripercorre quanto è accaduto da quella notte del G8 a oggi: dalla palestra insanguinata della scuola alle aule dei tribunali, passando per le ferite dei no-global, il tormento delle forze dell’ordine, l’impegno dei magistrati.
Chi ha vissuto queste vicende sa quanto sia difficile restare equidistanti, soffocare le emozioni: Alessandro Mantovani ci prova, raccoglie fatti, lancia le opinioni ai lettori. Però gli scappa una riflessione: “Dopo quel massacro, in un’Italia normale, il capo della polizia sarebbe andato in televisione, avrebbe chiesto scusa e si sarebbe dimesso”.

Diaz, processo alla polizia
di Alessandro Mantovani
Fandango libri

(“La Repubblica”, 25 giugno 2011)

Lascia un commento

 

 

Visitatori

  • 797758 visite totali
  • 25 visite odierne
  • 5 attualmente connessi